vibratore wireless con telecomando

Vibratore clitorideo: gioco di donna

Vibratore clitorideo: cos’è?

 

Quando si parla di vibratore clitorideo molte s’imbarazzano.

Altre, invece, si chiedono cosa sia e per cosa serva.

Si tratta di un oggetto a luci rosse, come lo chiamano in molti, in grado di stimolare le terminazioni nervose della donna fino a farla provare piacere.

Come dice anche il nome, questo strumento è vibrante.

Proprio per mezzo delle sue vibrazioni è in grado di eccitare la zona del clitoride facendo urlare di piacere la donna.

Altresì il vibratore clitorideo è chiamato massaggiatore clitorideo o stimolatore clitorideo.

Nonostante il nome non cambi, anche la sua funzione non cambia.

Alcuni test hanno dimostrato che tali dispositivi aiutano la donna a raggiungere l’orgasmo.

Generalmente le dimensioni dei vibratori sono molto contenute, ma in commercio ne esistono vari: da quelli più piccoli a quelli più grandi, a seconda di quelle che sono le esigenze della donna.

Non vi sono limitazioni per il loro utilizzo: i vibratori clitoridei sono dei dispositivi sicuri al 100% che possono essere utilizzati da tutte le donne indipendentemente dall’età.

 

Modelli e materiali dei vibratori clitoridei

 

In commercio tutt’ora esistono moltissimi modelli di vibratori clitoridei, tutti diversi tra di loro.

In base alla marca, ai materiali utilizzati, alla forma, alle caratteristiche, al funzionamento e alle dimensioni le tipologie di vibratori clitoridei sono così tanti che ogni persona ha un notevole imbarazzo di scelta.

Si spazia dai vibratori a goccia, quelli con delle punte molto sottili e allungate, fino ai vibratori più ristretti, in grado d’individuare più facilmente il clitoride.

In caso di alcuni dispositivi le dimensioni dei vibratori clitoridei raggiungono decine di centimetri; in altri casi è possibile trovare delle dimensioni decisamente molto piccoli.

Persino il tipo di vibrazione può variare molto in relazione alla sua potenza o alla sua ritmica.

Difatti alcuni vibratori possono essere dotati di una vibrazione irregolare; altri, invece, presentano una tipica vibrazione costante.

La varietà di vibrazioni contribuisce a creare delle differenti gamme vibratorie. Infine, il materiali più utilizzato per produrre questo tipo di dispositivi erotici è soffice e morbido, per non irritare i tessuti vicini.

Tuttavia si possono trovare dei vibratori clitoridei più aggressivi, costruiti in materiali più duri.

 

Come utilizzare il vibratore clitorideo?

 

Bisogna semplicemente azionare il dispositivo e inserirlo nella vagina, con la parte superiore rivolta verso il clitoride.

In alcuni casi sarà la stessa vibrazione a trovare il clitoride, stimolandolo. In altri casi è la donna stessa a dover muovere il vibratore al fine di aumentare l’intensità del piacere.

A seconda dei casi bisognerà utilizzarlo per un po’ di tempo prima di percepire le tipiche fitte di piacere che precedono l’orgasmo.

Considerando che l’orgasmo clitorideo è molto più intenso rispetto all’orgasmo vaginale, vale davvero la pena di utilizzare questi strumenti.

Altresì il vibratore clitorideo può essere dotato di un telecomando che permettere di azionarlo a distanza.

Ogni donna può usarlo per azionarlo a distanza scegliendo la potenza della vibrazione, la sua tipologia e altro.

Questi strumenti sono perfetti sia per le donne esperte che per quelle alle prime armi.

Dunque informati su come scegliere un vibratore wirless ed inizia subito ad usarlo per raggiungere il massimo dell’orgasmo.